I calcoli renali, che in termini medici si definiscono nefrolitiasi o litiasi renali, sono delle aggregazioni di sali minerali che si formano nel nostro tratto urinario.

La loro presenza è legata ad una dieta alimentare scorretta a cui si associa necessariamente una sottostante predisposizione genetica.

Talvolta i calcoli renali sono asintomatici e vengono scoperti per caso durante una radiografia di controllo. Altre volte la loro presenza è segnalata prepotentemente da una colica renale, un dolore acuto e violento.
Cosa sono i calcoli renali?

I calcoli renali sono dei depositi di consistenza dura che si formano per precipitazione dei sali minerali contenuti nelle urine (calcio, ossalato, fosfati ed acido urico).
La formazione di un calcolo è favorita dall’aumento della concentrazione di questi elettroliti o dalla riduzione del liquido che li tiene in soluzione (scarso volume di urine).

Quando i sali si aggregano tra loro formano dapprima cristalli, quindi microcalcoli ed infine calcoli che possono raggiungere le dimensioni di una pallina da golf. Proprio a causa della loro forma e composizione chimica i calcoli renali possono muoversi dalla sede di origine e andare ad ostacolare il flusso dell’urina. Tale ostacolo, oltre a causare un dolore spesso intenso, favorisce lo sviluppo di infezioni urinarie e, se persiste per lunghi periodi, aumenta le possibilità di danno ai reni, fino a sviluppare una insufficienza renale progressiva.

Le nostre urine normalmente contengono sostanze capaci di impedire la formazione di calcoli, ma non sempre sono presenti in quantità adeguate o svolgono efficacemente la loro funzione.

Per questa patologia l’alimentazione risulta fondamentale e il consumo o meno di determinati alimenti può aumentare o diminuire il rischio di comparsa dei calcoli renali.
Studi scientifici hanno dimostrato che evitare o quantomeno limitare il consumo di alcuni cibi aiuta a scongiurare il rischio di calcoli renali.

I 10 alimenti da evitare:

Ecco i 10 alimenti da evitare o almeno limitare secondo le linee guida degli studiosi per prevenire la ricomparsa dei calcoli renali, in particolar modo quelli causati dall’accumulo di ossalato di calcio, essendo questi cibi che ne contengono in grande quantità:
1) Carne
2) Nocciole
3) Spinaci
4) Tè
5) Rabarbaro
6) Cioccolato
7) Fragole
8) Crusca di frumento
9) Kiwi
10) Bevande gassate (con eccezione per quelle a base di frutta e con acido citrico)

 

Attachment

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30

Carta dei servizi

Carta dei Servizi

Accesso Wi-Fi ad Internet gratuito 24h

Free Wi-Fi