Molti di voi forse non ne avranno mai sentito parlare ma si tratta di un sintomo parecchio fastidioso e diffuso che nasconde più patologie e malattie.

Lo scotoma (dal greco skotos, buio, oscurità) si caratterizza per essere un disturbo che va a colpire la vista. Consiste in una vera e propria macchia, o un’area specifica di minore efficienza che si forma nel campo visivo di una persona.

Questa macchia può essere scura o colorata, fissa o scintillante, e può manifestarsi nel campo visivo di uno o di ambedue gli occhi.

Dal momento in cui appare davanti agli occhi della persona, spesso determinata da un forte bagliore luminoso, viene  seguita da diverse strisce scintillanti che hanno una frequenza piuttosto variabile. Mentre la durata complessiva dell’episodio generalmente non supera i 15 minuti.
Nella maggior parte dei casi lo scotoma scintillante è un sintomo legato all’emicrania e di frequente precede un attacco vero e proprio.

Per il momento non si conoscono ancora alla perfezione le cause, ma nella maggior parte dei casi viene provocato da degli spasmi circolatori che si verificano all’interno del centro visivo.

Questa problematica legata alla vista, può insorgere banalmente anche in situazioni di stress eccessivo.
Ad esempio dopo aver svolto un lavoro mentale particolarmente pesante, così come potrebbe essere legata ad un affaticamento generale della vista.
Tuttavia in alcuni casi, questo sintomo può essere associato anche a patologie ben più gravi come il distacco della retina, il glaucoma, la cataratta, patologie della macula e alterazioni del nervo ottico. In altri casi, può essere un sintomo di ischemia, lesioni o tumori cerebrali.

Nel caso in cui l’organismo abbia subito queste tipologie di danni permanenti, allora non c’è una terapia che possa sconfiggere del tutto gli scotomi. Un percorso di riabilitazione potrebbe rappresentare un’ottima soluzione quanto meno per provare a recuperare una po’ della vista.

Il trattamento principale in casi meno gravi, prevede invece che la persona che ne soffre segua delle condizioni di vita migliori, combattendo soprattutto il senso di affaticamento stanchezza dell’occhio.
In ogni caso, si tratta nella maggior parte dei casi di rimedi che vengono suggeriti per l’emicrania.

Nel caso in cui gli scotomi siano piuttosto resistenti e appaiano sempre nella medesima parte del corpo, è necessario rivolgersi al medico.

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30

Carta dei servizi

Carta dei Servizi

Accesso Wi-Fi ad Internet gratuito 24h

Free Wi-Fi