Ti capita mai di guardarti allo specchio e notare che i tuoi occhi siano arrossati? O cadenti? O  incrostati di muco?

A volte un impacco freddo e un viaggio in farmacia sono tutto ciò che serve. Altre volte è meglio consultare il vostro medico oculista di fiducia.

Come si può capire la differenza? Una sbirciata ad alcune condizioni comuni vi aiuterà a sapere se non c’è nulla di cui preoccuparsi o se si tratta di qualcosa che merita una seconda occhiata.

Rossore

“Penso che il rossore di uno dei problemi all’occhio più comuni” dice Rebecca J. Taylor, MD, un’oculista di Nashville. “Un occhio rosso con una macchia di sangue sulla parte bianca dell’occhio può sembrare davvero spaventoso, ma di solito è solo una contusione sotto la superficie dell’occhio. Noi lo chiamiamo emorragia sottocongiuntivale. Dovrebbe schiarirsi in poche settimane”. dice.

Se entrambi gli occhi sono rossi, danno prurito e sembrano acquoso potrebbe trattarsi solo di allergie, dice Taylor. Questi sintomi, sono di solito causati da allergie ambientali (stagionali), ma potrebbe anche significare che siete allergici ad un prodotto che avete utilizzato. I colliri antistaminici dovrebbero far cessare il prurito. Chiamate il vostro medico se non state meglio in 10 giorni.

Occhio rosa

Il medico può chiamare questo stato congiuntivite acuta. Si ha prurito e l’occhio è rosso, e trasuda uno scarico bianco o giallo.  In genere è virale e dura  da una settimana a 10 giorni. Può iniziare in un occhio e andare verso l’altro occhio. Comuni anche i sintomi del raffreddore.

Se pensi di averlo chiama subito il tuo medico. Può essere molto contagioso, quindi lavati spesso le mani  e non condividere asciugamani o fazzoletti. Alcune condizioni, come la malattia dell’occhio secco o un’infezione oculare, possono assomigliare molto alla congiuntivite. Il medico riconoscerà la differenza e  saprà come trattari..

Occhio seccho

La colpa di questo problema comune è il proprio ambiente, i cambiamenti ormonali o la vostra routine quotidiana. “Le persone che stanno molto al computer, al telefono, leggono molto o guardano la TV per lunghi periodi di tempo possono essere molto a disagio verso la fine della giornata, perché non battono le palpebre abbastanza.

Usate il collirio un paio di volte al giorno. Consultate il medico se vedete che non funziona. Alcune condizioni, come certe forme di artrite, sono collegate alla secchezza degli occhi. Potrebbe essere causato anche da alcuni farmaci che si prendono..

Problemi agli occhi: quando consultare il proprio medico

Bozze rosse sulle palpebre

I tuoi occhi producono naturalmente un olio. Se le ghiandole che lo producono si intasano può generarsi un’infezione nei follicoli delle ciglia. Il risultato? Una bozza dolorosa e rossa sulla palpebra.

Per alleviare il dolore, mettete un impacco caldo e umido sulla parte più tenera della bozza cinque o sei volte al giorno.  Potrebbe essere necessario un antibiotico,una crema steroidea o addirittura un intervento chirurgico per drenare la lesione.

 

Tic dell’occhio

La contrazione delle palpebre è comune e fastidiosa, ma di solito non grave. Si chiama miochimia della palpebra. Il più delle volte non esistono cause precise e se ne va da sola. Può essere collegata al consumo di caffeina, allo stress, o al troppo poco sonno. La soluzione: fare semplici cambiamenti nello stile di vita in queste aree.
Se cominci a soffrirne per più di una settimana, o in altre parti del corpo, consulta il medico. È raro ma potrebbe essere qualcosa di più serio.

Occhi affaticati

Quando stai al computer tutto il giorno i vostri occhi possono stancarsi. Prenditi una pausa con la regola 20/20/20. Guardate un oggetto ad almeno 20 piedi di distanza per 20 secondi ogni 20 minuti, dice Ivan Schwab, MD, un portavoce della American Academy of Ophthalmology.

Un’altra causa di affaticamento degli occhi? Potrebbero semplicemente essere non abbastanza idratati.Se dopo l’uso di un collorio non avete ancora nessun sollievo, potrebbero essere necessari degli occhiali, soprattutto se sei over 40.

Abbassamento della palpebra

Con l’età i tessuti sottili delle palpebre possono assumere l’aspetto di un cappuccio. Questo è normale se avviene in entrambi gli occhi. Chiamate il vostro medico al più presto se una o entrambe le palpebre si abbassano verso sopra la pupilla. potrebbe trattarsi di una condizione più grave.

Difficoltà a vedere da vicino

Leggendo il menù di un ristorante sta diventando sempre più difficile? Se hai più di 40 anni probabilmente è normale. A quell’età gli occhi cominciano a cambiare a causa di un problema chiamato presbiopia.

È quello che succede quando la lente dell’occhio si indurisce e non riesce più a passare dalla messa a fuoco lontano a quella vicino. Ciò significa che è più difficile da leggere da vicino, soprattutto se la luce è fioca. Occhiali da lettura, lenti bifocali e lenti progressive spesso aiutano.

Fare un esame completo degli occhi è particolarmente importante se si ha una storia familiare o una condizione di base che potrebbero aumentare il rischio di una malattia degli occhi.

Attachment

  • www.casadicuraliotti.it
  • occhi

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30