L’Andrologia è quella parte della medicina che si occupa dello studio della regolare funzione dell’apparato genitale maschile (pene, testicoli e prostata).
Il testicolo ha due funzioni strettamente correlate: la produzione degli spermatozoi e la produzione del testosterone (l’ormone che mantiene nell’uomo i caratteri sessuali secondari e l’attività sessuale). Le due funzioni sono interconnesse e correlate con lo stato di salute.

Particolare attenzione viene data alla prostata, ghiandola coinvolta nella produzione del liquido spermatico, elemento necessario per nutrire e veicolare gli spermatozoi.

La prostata ha un ruolo importante nella continenza urinaria e nell’eiaculazione.

Patologie del testicolo

Le età in cui possono presentarsi:

  • Età evolutiva: periodo in cui un soggetto si trova nel pieno sviluppo della sua persona. Possono presentarsi disturbi come criptorchidismo, disturbi della pubertà.
  • Nel giovane e nell’adulto: possono presentarsi patologie come Ipogonadismo primitivo o secondario, infertilità, disfunzioni della sfera sessuale e tumori al testicolo.
  • Senescenza: periodo avanzato della vita. Possono presentarsi malattie come tumori della prostata, disfunzioni della sfera sessuale.

Frequenza delle patologie al testicolo

I tumori del testicolo rappresentano la neoplasia maligna più frequente nei maschi giovani di età compresa tra i 15-20 e i 35-40 anni.

  • Disfunzioni sessuali: da statistiche recenti risulta che circa 5 milioni di italiani soffrono di disturbi legato alla sfera della sessualità. Le più frequenti sono la disfunzione erettile e i disturbi legati alla eiaculazione. Entrambi possono dipendere da patologie legate ai testicoli, primitive o secondarie, da disturbi psicologici, da elementi comportamentali e culturali.
  • Patologie giovanili: la letteratura internazionale riporta una prevalenza di patologie andrologiche in età prepuberali e adolescenziali variabile dal 28% al 35%. Molte malattie sono anche secondarie allo stile di vita dei giovani (alcool, sostanze stupefacenti e anabolizzanti, tabagismo, obesità), che impattanto sul normale funzionamento dell’apparato riproduttivo maschile.

Le più frequenti malattie del pene

  • Disfunzione erettile: chiamata in passato impotenza, viene definita “l’incapacità del soggetto di sesso maschile a raggiungere e/o mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto soddisfacente”.
  • Fimosi: è un restringimento dell’orifizio prepuziale, più precisamente, una condizione medica per la quale il prepuzio di un uomo non riesce a scoprire completamente e autonomamente il glande.
  • Induratio poenis: Nella malattia stabilizzata si forma una placca calcifica, nella parte interessata, che porta a una curvatura del pene più o meno importante. Le cause sono incerte: si ipotizzano quali fattori eziologici i microtraumi che si possono verificare durante i rapporti sessuali o traumi di altra natura.

La IPP si sviluppa spesso in maniera subdola.

  • Infiammazioni / infezioni
  • Patologia traumatica

Patologie Postatiche

  • Sindrome ostruttive urinarie
  • Tumori
  • Infiammazioni / infezioni

Esami utili per la diagnosi

  • Ecografica apparato genitale maschile
  • Ecoscrotale: studio dimensioni e struttura dei testicoli
  • Ecografia prostatica/ghiandole accessorie, sia sovra-pubica che trans-rettale
  • Flussometia
  • Laboratorio di seminologia ed endrocrinologia: (liquido seminale sc maniale WHO 2010; biochimico swl liquido seminale: fruttosio, Ac critico, Zinco; colturale dello sperma, del secreto prostatico, dei tamponi uretrali, delle urine)
  • Dosaggio ormonale: FSH LH PRL Testosterone Inibina B DHEAS 17OH – Progesterone e/o altre analisi richieste dallo specialista.

 

Department Doctors

Gabriella Angeletti

Gabriella Angeletti Qualifica 1. Docente con titolo ufficiale 2. Esperto professionale    Stato pregresso Docente con titolo ufficiale: Prof Associato in Endocrinologia presso L’Università degli Studi di Perugia, Dipartimento di Medicina, fino alla

Silvestro Parziani

Silvestro Parziani UROLOGIA E ANDROLOGIA TITOLO DI QUALIFICA : ISTRUZIONE E FORMAZIONE: Curriculum Vitae  07/04/1977 Laurea in Medicina e Chirurgia  02/06/1977 iscrizione all’Ordine dei Medici di Perugia, n° 2640  23/10/1997 Specializzazione in Urol

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30

Carta dei servizi

Carta dei Servizi

Accesso Wi-Fi ad Internet gratuito 24h

Free Wi-Fi