Gli occhi sono l’elemento più comunicativo che spicca sul viso di ognuno di noi.
Uno sguardo stanco e triste è capace di invecchiare l’intero viso, così come uno sguardo vivace conferisce un’espressione più giovanile a tutta la persona.

La blefaroplastica è un intervento di chirurgia plastica che oltre a correggere alcuni difetti congeniti delle palpebre, come occhi piccoli, palpebra cadente o palpebra orientale, può determinare anche un forte ringiovanimento non soltanto della regione periorbitale ma dell’intero viso.

Con questo intervento si va infatti ad agire sugli eccessi di pelle o di grasso situati nella zona della palpebra superiore e/o inferiore che causano un appesantimento antiestetico dello sguardo, fino a comportare nei casi più gravi, un oscuramento del campo visivo.

Quando sottoporsi alla blefaroplastica

Per valutare la necessità di sottoporsi alla blefaroplastica superiore o inferiore (o ad entrambe le soluzioni), il chirurgo dovrà valutare lo stato dei tessuti nella zona degli occhi e come si presentano le sopracciglia.

Tra gli inestetismi che la blefaroplastica risolve efficacemente, spiccano i seguenti:

  • Palpebre superiori che cedono
  • Pelle delle palpebre superiori che si appoggia alle ciglia, riducendo il campo visivo
  • Sguardo triste e aspetto “stanco” della zona occhi
  • Rigonfiamento delle palpebre superiori
  • Rigonfiamento delle palpebre inferiori, le cosiddette “borse” sotto gli occhi
  • Orientamento all’ingiù della coda dell’occhi
  • Sopracciglia troppo vicine all’apertura dell’occhio

Talvolta per raggiungere un risultato migliore è necessario abbinare a questo intervento, un lifting temporale, come ad esempio nel caso del sopracciglio cadente o al peeling laser nel caso di rughe nella zona perioculare.

Come viene eseguito l’intervento?

Prima dell’intervento il chirurgo evidenzia con un pennarello le aree di cute in eccesso e le zone su cui dovrà intervenire. Dopo aver sottoposto il paziente ad anestesia locale (convalidata da parte dell’anestesista sulla base degli esami del sangue e dell’elettrocardiogramma), si può procedere con le incisioni chirurgiche a livello delle palpebre. Attraverso queste incisioni si asporta il tessuto in eccesso ed eventualmente il chirurgo modella il grasso e i tessuti sottocutanei.

La ferita viene poi richiusa con punti di sutura non riassorbili che dovranno essere rimossi entro una settimana dall’intervento, per evitare che possano lasciare segni visibili.

Le incisioni praticate nella palpebra superiore seguono un preciso disegno e la cicatrice finale sarà nascosta nella rima palpebrale e nelle pieghe d’espressione.

Per la palpebra inferiore, gli eccessi adiposi responsabili delle cosiddette borse vengono eliminati attraverso un’incisione che corre immediatamente sotto le ciglia. Dopo l’operazione verranno applicati i punti di sutura e gli appositi cerotti.

Post operatorio e guarigione

Una volta terminato l’intervento, il paziente è tenuto a stare a riposo, evitare movimenti bruschi, assumere i farmaci che gli sono stati prescritti e seguire attentamente le prescrizioni comportamentali postoperatorie.

Normalmente le cicatrici della blefaroplastica sono esteticamente trascurabili perché particolarmente sottili e nascoste nelle pieghe cutanee e nella rima palpebrale.

Nel periodo post-operatorio è possibile avvertire una sensazione di “fastidio” a livello oculare, questa sensazione potrà essere facilmente alleviata da comuni farmaci antidolorifici e da impacchi con garze imbevute di acqua sterile ghiacciata

Immediatamente dopo l’intervento, la zona trattata si gonfia e va incontro ad ecchimosi che hanno tempi di risoluzione piuttosto lunghi.

Dopo i primi 15- 20 giorni i segni più evidenti se ne saranno andati, ma bisognerà aspettare almeno 4 o 6 settimane per vedere un risultato apprezzabile. La linea di incisione può infatti rimanere visibile per alcuni mesi ma grazie a creme specifiche è possibile facilitarne la guarigione.

Le normali attività quotidiane possono essere riprese mediamente dopo circa 8 giorni. A volte addirittura in meno tempo il paziente può fare ritorno alla vita sociale, mascherando il leggero rossore con poco correttore cosmetico, poiché la particolare tecnica di intervento consente di non avere segni chirurgici troppo evidenti.

Attachment

3 commenti

    • Emilia Quieti

      BUONGIORNO.Desidererei sapere
      Il nome del chirurgo che esegue blefaroplastica e il costo dell’ intervento palpebra superiore GRAZIE.Cordiali saluti

      reply
      • giuseppe

        contatti pure la casa di cura al 0755721647 int 738
        Buona Giornata

        reply
    • Grazia

      Salve
      Quale IL prezzo di blefaroplastica nella vs clinica?

      reply

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30