Circa 1 persona su 10 con la psoriasi la sviluppa prima dei 10 anni.

Psoriasi nei bambini

“La psoriasi, nella maggior parte dei casi, è una condizione a lungo termine [non contagiosa] che migliora e peggiora nel corso della vita”, dice Kelly M. Cordoro, MD, assistente capo di dermatologia pediatrica presso l’Università di California, San Francisco.

Si tratta di una malattia autoimmune che può colpire la pelle, il cuoio capelluto e le unghie. Ciò significa che qualcosa nel sistema immunitario del bambino dice alle cellule della pelle di crescere troppo in fretta. Come risultato le cellule cominciano ad accumularsi e causare ispessimenti, squame rossastre o lesioni. I bambini di solito le presentano sul viso, sui glutei e sul cuoio capelluto.

psoriasi-guttata-foto-300x188

Psoriasi Guttata

Ci sono molti tipi di psoriasi. Il tipo più comune durante l’infanzia si chiama psoriasi guttata. Si formano punti piccoli rossi e squamosi su vaste aree di pelle. Spesso si riscontra nei bambini e negli adolescenti per l’insorgenza di un’infezione alla gola. I geni del bambino possono giocare un ruolo importante nel caso in cui sviluppino la psoriasi.

È importante trattare fin da subito la psoriasi durante l’infanzia. I sintomi della pelle possono essere disagevoli e a volte dolorosi. Possono anche causare tristezza, ansia o preoccupazione nel vostro bambino.

Nel tempo la psoriasi può portare a problemi cardiaci. Gli studi mostrano che può aumentare la probabilità di avere cambiamenti pericolosi nella pressione arteriosa, nei grassi nel sangue (lipidi) e nei livelli di insulina. Quando questi sintomi si verificano insieme si parla di “sindrome metabolica”. I bambini con psoriasi sono anche più a rischio per problemi come l’obesità, che può anche portare a problemi di cuore.

“La psoriasi è una malattia che riguarda tutto il corpo”, dice Joan E. Tamburro, DO, direttore della sezione di dermatologia pediatrica presso la Cleveland Clinic. “È necessario assicurarsi che il vostro bambino stia mangiando bene, dormendo bene, facendo esercizio fisico e facendo tutto quello che può essere utile alla loro salute globale.”

Il trattamento della psoriasi nei bambini

I bambini affetti da psoriasi sono sempre trattati prima con pomate o creme topiche che si usano sulla pelle irritata. “Tendiamo a credere che hanno un minor numero di effetti collaterali per un bambino” dice Tamburro.

Altri trattamenti comprendono la terapia della luce (fototerapia o elioterapia) e farmaci. È importante avere una conversazione dettagliata con il medico del vostro bambino sul trattamento da seguire, in particolare se si potrebbero avere effetti a lungo termine sulla salute del vostro bambino.

Qui ci sono alcuni consigli per migliorare la cura e il trattamento del vostro bambino:

  • Pianificare gli appuntamenti del vostro bambino con un medico che cura regolarmente i bambini con la psoriasi, di solito un dermatologo. Assicurarsi la possibilità di parlare con lui facilmente. “Se il dermatologo non cerca input da voi per quanto riguarda i vostri pensieri e punti di vista, può essere meglio cercare un dermatologo diverso”, dice Cordoro.
  • Spiegate al vostro bambino quanto sia importante attenersi al programma di trattamento, che potrebbe avere bisogno di tempo per cominciare a funzionare.
  • Pensate all’età del bambino e scegliete una terapia che meglio si adatta alla sua. “I trattamenti topici impiegano circa 20 minuti al giorno per essere applicati e assorbiti. Questo può essere più stressante per un ragazzo di 16 anni che per i più piccoli” dice Tamburro, che ha avuto pazienti adolescenti  che dicono di non avere tempo per i trattamenti topici tra la scuola, il lavoro e le attività sociali.
  • Scegli con attenzione le tue parole quando parli con il tuo bambino del fatto di doversi coprire. Alcuni bambini si abituano a indossare maniche lunghe tutto l’anno. Tuttavia “vi è una linea sottile tra il cercare di aiutarli e farli sentire come se stessero costantemente nascondendo qualcosa”, dice Tamburro. E aggiunge che il trattamento più sano sarà quello che si concentra “sia sulle lesioni cutanee che sulle emozioni della persona”.

La psoriasi e le emozioni nei bambini

La psoriasi è più profonda della pelle. Si può avere un grande effetto sull’umore del bambino e su come lui stesso si vede e percepisce.

“Sempre di più  gli studi stanno dimostrando che la qualità di vita dei ragazzi è molto cambiato da quando hanno la psoriasi” dice Tamburro. “Questo è un disturbo molto difficile per i bambini perché si trovano spesso in situazioni [come la scuola] in cui le persone li guardano tutto il tempo.

Per sostenere il bambino e aiutarlo a stare meglio:

  • Non concentratevi troppo sulla malattia. “Non dovete mai fare sentire male un bambino a farlo sentire differente per avere la psoriasi. I bambini danno il meglio di loro stessi quando i genitori sono diretti sul fatto piuttosto che essere troppo emotivi” dice Cordoro.
  • Insegnare ai bambini a dare un nome ai loro sentimenti, soprattutto quando si sviluppa un sintomo. Fate un elenco di parole e sentimenti “tristi” “felici”. Alcuni sintomi possono preoccupare o dare loro fastidio molto più a voi che a loro. Questo può aiutarvi a capire quanto la loro malattia colpisca anche il loro stato d’animo.
  • Date al bambino un po’ di potere sulla loro condizione. Ad esempio lasciate che un bambino più grande possa avere voce in capitolo su un certo trattamento. Potrebbero desiderare una crema invece di una pomata grassa. O potrebbero scegliere il tempo di una sessione di fototerapia.
  • Date ai vostri figli tutto il supporto e la comprensione che potete. Dovete riconoscere che, come il vostro bambino cresce, potrebbe rivolgersi ai suoi amici per il supporto invece che avoi. Questo va bene. È importante per il vostro bambino rimanere in contatto con i suoi coetanei.
  • Educate il bambino sulla propria condizione in tenera età. Incoraggiateli a parlare con i propri amici della psoriasi. Cordoro dice:

“L’istruzione è il modo migliore per evitare la stigmatizzazione, il bullismo e l’allontanamento sociale.”

Psoriasi Artropatica

Talvolta la psoriasi colpisce le articolazioni. Se il bambino ha dolore, rigidità, o gonfiore o attorno alle articolazioni, informate subito il suo medico. Potrebbe essere una condizione correlata chiamata artrite artropatica.

“L’artrite artropatica è probabilmente sottodiagnosticata nei bambini perché i bambini non sanno quali sono i sintomi e questi possono essere molto sottili”, dice Tamburro. “A 6 anni i bambini non sanno che i loro coetanei non si svegliano con le ginocchia o i gomiti doloranti.

L’artrite artropatica si verifica più spesso negli adulti. Quando colpisce i bambini, che di solito si sviluppa intorno agli 11 o 12 anni. Può colpire sia i maschi che le femmine.

Attachment

  • psoriasi guttata

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30