Il diabete è una malattia che riguarda il modo in cui il corpo utilizza il cibo per produrre energia. Normalmente lo zucchero che ingeriamo viene digerito e trasformato in zuccheri semplici, conosciuti come glucosio. Il glucosio circola nel sangue, aspettando di entrare nelle cellule per essere utilizzato come carburante.


L’insulina, un ormone prodotto dal pancreas, aiuta a dirigere il glucosio nelle cellule. Un pancreas sano regola la quantità di insulina a partire dal livello di glucosio. Ma, se si ha il diabete, questo processo si interrompe ed i livelli di zucchero nel sangue diventano troppo alti.

Ci sono due tipi principali di diabete. Le persone con diabete di tipo 1 sono completamente in grado di produrre insulina. Le persone con diabete di tipo 2 sono in grado di produrre insulina, ma le loro cellule non rispondono ad essa. In entrambi i casi il glucosio non può entrare nelle cellule e i livelli di zuccheri nel sangue possono diventare molto alti. Nel corso del tempo, questi livelli molto alti di glucosio possono causare gravi complicazioni.


Pre-diabete

Nel prediabete le cellule del corpo diventano resistenti all’insulina o il pancreas non riesce a produrne abbastanza. I livelli di glucosio nel sangue sono più alti del normale, ma non abbastanza alta perché venga diagnosticato il diabete. Il pre-diabete è anche conosciuto come “alterata glicemia a digiuno” o “ridotta tolleranza al glucosio”. Una diagnosi di pre-diabete è un segnale di avvertimento che in seguito potrebbe svilupparsi il diabete.

La buona notizia: è possibile prevenire lo sviluppo di diabete di tipo 2 perdendo peso, facendo dei cambiamenti nella dieta e facendo esercizio.

Diabete di tipo 1

Una persona con il diabete di tipo 1 non  riesce a produrre affatto l’insulina. Il diabete di Tipo 1 si presenta prevalentemente prima dei 30 anni, ma può colpire a qualsiasi età. Inoltre può essere causato da una malattia genetica.

Le origini del diabete di tipo 1 non sono pienamente comprese e ci sono varie teorie. Ma tutte le possibili cause presentano sempre lo stesso risultato finale: il pancreas produce una quantità bassissima o nulla di insulina. Per il tipo 1 sono necessarie frequenti iniezioni di insulina.

Diabete di tipo 2

Una persona con diabete di tipo 2 produce una quantità adeguata di insulina, ma le cellule sono diventate resistenti ad essa. Il Tipo 2 di solito si presenta negli adulti oltre i 35 anni, ma può colpire chiunque, compresi i bambini. Il 95 per cento di tutti i casi di diabete sono di tipo 2. Perché? Si tratta di una malattia causata da uno stile di vita errato, può essere innescato dall’ obesità, dalla mancanza di esercizio fisico, dall’età e, in una certa misura, dalla predisposizione genetica.

Diabete gestazionale

Il diabete gestazionale colpisce circa il 4% di tutte le donne in gravidanza. Di solito si presenta durante il secondo trimestre e scompare dopo la nascita del bambino. Come il tipo 1 e il tipo 2, il corpo non riesce ad utilizzare il glucosio in modo efficace e i livelli di glucosio nel sangue diventano troppo alti.

Quando il diabete gestazionale non viene controllato le complicazioni possono colpire sia la madre che il bambino. Il vostro medico vi aiuterà ad adottare una dieta adeguata e la quantità di esercizio fisico richiesta e, eventualmente, vi prescriverà dei farmaci. Avere il diabete gestazionale aumenta il rischio di  svilupparlo nuovamente durante le gravidanze future e aumenta anche il rischio di contrarre il diabete di tipo 2 nel corso della vita.

 

Attachment

  • diabete1
  • GettyImages-502865273-56d0ce183df78cfb37b891d8

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30