La ricerca dimostra come l’agopuntura possa essere un’ alternativa efficace per molti problemi, dalle emicranee ai mal di testa

L’agopuntura affonda le sue radici in Cina, dove è stata praticata per migliaia di anni. Anche se abbiamo notizie della pratica dell’agopuntura in Europa risalenti a centinaia di anni fa, è stato durante la seconda metà del XX secolo che questa terapia ha cominciato a diffondersi rapidamente in Occidente.

L’agopuntura prevede l’inserimento di aghi molto sottili nella pelle del paziente, in punti specifici del corpo e a differenti profondità. La scienza non riesce ancora a spiegare come e perché funzioni ma i benefici reali che i pazienti possono sperimentare sono innegabili, dal sollievo del dolore alla diminuzione della nausea provocata dalla chemioterapia.

La scienza è stata sempre molto diffidente per il fatto che le basi dell’agopuntura non trovano sostegno nella medicina occidentale. Ma un nuovo studio presente negli Archives of Internal Medicine (Archivi di Medicina Interna) potranno cambiare questo stato di cose.
I ricercatori hanno raccolto i dati di circa 18.000 persone che hanno partecipato a degli studi sull’efficacia dell’agopuntura e hanno scoperto che effettivamente è un ottimo trattamento per molti tipi di problemi, dal dolore cronico, all’artrite a molte malattie croniche.

Ecco 6 casi scientificamente provati per cui molti dei tuoi problemi possono essere alleviati dall’agopuntura:

#1: Allevia il mal di schiena. L’uso della terapia dell’ agopuntura per diminuire il mal di schiena cronico è ben documentato nella letteratura scientifica e gli agopuntori spiegano che questo è uno dei motivi principali per cui le persone visitano i loro studi. Uno studio pubblicato nel numero di Maggio del 2009 dell’Archivio di Medicina Interna fa notare che a persone a cui veniva effettuata una pressione in determinati punti usati dall’agopuntura, senza il bisogno di usare aghi, hanno portato a un miglioramento del 15% dei loro sintomi (simile a quello visto in persone che ricevono una seduta con gli aghi) rispetto a persone che prendevano farmaci o si affidavano a dei chiropratici.

#2: Promuove l’efficacia dei farmaci. Uno studio cinese, pubblicato nel numero di Agosto 2009 nel Giornale di Medicina Alternativa e Complementare, ha dimostrato che una dose minima di fluoxetina (Prozac) combinata con una seduta di agopuntura aveva la stessa efficacia nel ridurre l’ansia nei pazienti depressi trattati con una dose intera. Diminuire la dose e accompagnarla con una seduta ha anche ridotto gli effetti collaterali che includono nausea, aumento di peso e diminuzione della libido.

#3 Da sollievo al bruciore di stomaco. Nel giugno 2009 dei ricercatori brasiliani hanno pubblicato una ricerca che mostra come l’agopuntura sia capace di alleviare l’acidità di stomaco e diminuire le indigestioni nelle donne incinte. Un gruppo di donne in attesa hanno ricevuto una combinazione di agopuntura e medicazioni, un altro invece ha seguito dei consigli alimentari ricevendo delle medicazioni al bisogno. Durante lo studio il 75% delle donne del primo gruppo hanno visto diminuire l’intensità dei bruciori di stomaco e allentato l’uso di farmaci antiacido, mentre solo il 44% delle donne che hanno ricevuto il trattamento standard hanno avuto gli stessi effetti.

#4 Contrasta l’effetto delle radiazioni. Pazienti affetti da cancro che ricevono trattamenti radioterapici sono soggetti a una serie di effetti collaterali, a seconda della parte trattata. Questi pazienti hanno trovato che la percezione degli effetti era minore quando trattati con l’agopuntura, specialmente per la nausea e la bocca secca, comune nelle persone che ricevono la radioterapia alla testa e al collo. Una serie di studi pubblicati nella rivista dell’ American Cancer Society, ha riscontrato che i pazienti che ricevevano la radioterapia insieme all’agopuntura percepivano minori effetti collaterali della stessa anche se questi effetti erano ancora presenti. Ad esempio, in uno studio, dei pazienti che portavano delle bande agopuntorie durante il trattamento dichiarano di aver percepito meno nausea, pur continuando a vomitare come accadeva prima di indossare la banda e, in un altro studio, i pazienti affermavano di avere meno problemi con la bocca secca, seppure le misurazioni della loro saliva mostravano che i livelli rimanevano invariati. L’agopuntura effettivamente non alleviava i loro sintomi ma li ha aiutati a migliorare la qualità della vita dopo il trattamento.

#5 Attenua i mal di testa persistenti. Una serie di 22 studi riguardanti l’agopuntura, le emicranee e i mal di testa da tensione hanno rilevato che terapie di agopuntura regolari riuscivano a evitare di far diventare i mal di testa da tensione e le emicranee un problema serio e che era un trattamento efficace per i mal di testa preesistenti.

#6 Eliminare l’obesità? L’influenza dell’agopuntura sull’obesità non è ben documentata come gli altri esempi che abbiamo menzionato, ma ci sono evidenze che dimostrano che possa essere un efficace trattamento per la perdita di peso. Dei ricercatori delle Corea hanno analizzato 31 studi su un totale di 3013 persone e hanno scoperto che l’agopuntura ha portato a una diminuzione del peso maggiore rispetto a chi cambiava il proprio stile di vita o assumeva farmaci. Comunque nel loro studio, pubblicato nel Gennaio 2009 nella rivista Obesity, affermano che delle pecche in molti delle ricerche rendono difficile comprendere quanto l’agopuntura sia efficace sull’obesità a lungo termine. Ma per chi vuole provare, fare una sessione settimanale di agopuntura in aggiunta all’esercizio quotidiano e a una dieta equilibrata può portare notevoli benefici.

Attachment

  • agopuntura

Lascia un commento

Iscriviti al blog tramite e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

facebook

Orari al pubblico

  • Lunedì7.30 - 19.30
  • Martedì7.30 - 19.30
  • Mercoledì7.30 - 19.30
  • Giovedì7.30 - 19.30
  • Venerdì7.30 - 19.30
  • Sabato7.30 - 19.30
  • Domenica7.30 - 19.30

Non è momentaneamente possibile caricare i dati del blog.